Roberto Morbioli

Roberto è il fondatore ed il leader della MORBLUS. Nasce nel 1965 a verona, è all’età di quindici anni  scopre quella che sarebbe poi diventata la sua piú grande passione: “il blues”. Dopo anni di attività nell’ underground italiano, nel 1987 entra a far parte della “tao ravao blues band”, con cui incide il suo primo lp: “From Madagascar To Chicago”.

Nel dicembre del 1989 viene poi chiamato a far parte della “Rudy’s Blues Band” ed incide un secondo lp dal titolo “Reason To Live”. In questo periodo partecipa a grandi festival, tra i quali: amsterdam blues festival, festival new orleans music ascona, sanremo blues festival, etc.; E compie una tournee negli usa che lo vede suonare nei luoghi storici del blues –quali “antone’s” ad austin, texas- e con personaggi come “Anson Funderburgh” e “Soue Folley”.

Nel 1991 fonda infine la MORBLUS band con cui ottiene numerosi successi e riconoscimenti – come ad es. Una targa d’oro dal comune di bologna per la diffusione del blues in italia - e con cui partecipa a tutti i piú importanti blues festival italiani ed europei. Nel 1998 parte per una tournee negli us a che lo porta ad esibirsi con la morblus al mitico “B.B. King Blues Club” di Memphis, e nei migliori blues club americani.
Con questa band incide 7 CD: „Let The Good Times Roll“, „101% Pure MORBLUS“, „7 Days of R.&B.“, “Push!”, “Mrs. Miller” (unico CD in italiano, frutto di una co-produzione con Massimo Bubola e Beppe Grillo), “I Can’t Go Wrong”, una raccolta di 14 brani originali che racchiude 25 anni di musica e grandi collaborazioni, e l'ultimo lavoro "On The Way Back - Live in Europe". In 2007 esce il Live DVD "Road Tracks". Roberto è l’autore e l’arrangiatore delle musiche e dei testi di tutti i brani originali incisi dalla morblus.

Lo stile chitarristico di Roberto richiama i vecchi padri capostipiti del blues: da Freddy King, Albert King , B.B. King, Albert Collins, T. Bone Walker, fino a Stevie “Ray” Vaughan ed Eric Clapton; pur non trascurando mai la propria personalità ed originalità. È un chitarrista potente e incisivo, dalla tecnica presente ma non prevaricante sul sound: ogni nota è istintiva e immediata con un ottimo swing. Il suo timing è di supporto al sound e fa sì che i brani abbiano un ritmo torrenziale senza attimi di tregua, in un continuo crescendo.

Roberto è inoltre anche un ottimo cantante dalla voce graffiante, potente, profonda e penetrante, le cui tonalità ricordano quelle di B.B.King, Sam Cook, O.V. Wright, Little Milton, Freddy King, Otis Redding, Robert Cray, e Donny Hataway.

Tra le sue chitarre annovera: la “nr. 1”, Una telecaster sunburst del ’72 custom con pick up ‘humbucker’ al manico; una stratocaster sunburst del ’65; una truetone americana semiacustica del ‘55 usata per i pezzi swing; una gibson sg diavoletto del ’79; e infine una gibson 340 natural semiacustica del ‘68.

Collaborazioni: Vallery Wellington, Lovie Lee (Pianist of Muddy Water), Louisiana Red, Angela Brown, Jeanna Carol, Karen Carol, Maisha Grant, Bill Thomas, Sharon Clark, Paul Orta, Tolo Marton, Rudy Rotta, Bleu “Benoit” Boy, Paris Slim, Sandra Hall, Chicago “Bob” Nelson, Beverly Hammond, Preston Shannon, Ush Brown, Big Jesse, Michael Coleman, Steve Smith, Robin Brown, Herbie Goins, Louisiana Mojo Queen, Shakura S’Aida…

{yoogallery src=[/images/stories/Roberto/] width=[150] height=[100] title=[Roberto Morbioli] style=[slideshow] effect=[fade] thumb=[plain] order=[random] spotlight=[1] thumb_cache_dir=[thumbs] thumb_cache_time=[1440] resize=[1] count=[10] title=[Roberto's Gallery] load_lightbox=[0]}

facebook

Twitter

Reverbnation

Twitter

YouTube

sp Moka rica sw

Stefano Zanotti, Verona (I)

sp-blues_ev sp-area-forte sp-4business sp-kom-an


sp-bn BluesNewsLogo


sp_kornbrennerei sp-stomo